Altro autista Salah,portato a Schaerbeek

Camuffato da berretto raccontò'mio fratello s'è fatto esplodere'

(ANSA) - BRUXELLES, 27 NOV - Camuffato con un berretto, nervoso, insieme a un altro amico che lo ha chiamato sabato a ora di pranzo per dargli un passaggio da una fermata della metro verso un altro quartiere di Bruxelles a forte presenza musulmana, Schaerbeek. E' la testimonianza di Ali Oulkadi, il 'secondo autista' di Salah Abdeslam in fuga dagli attentati di Parigi, secondo quanto ha riferito il suo avvocato Olivier Martins.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA