Responsabilità editoriale Xinhua.

Shanghai: nel 2019 +6% Pil

Creati 589mila nuovi posti di lavoro, reddito procapite +8,2%

(ANSA-XINHUA) - SHANGHAI, 15 GEN - Il Pil della città di Shanghai nel 2019 è aumentato del 6%. Lo ha dichiarato oggi il sindaco della municipalità Ying Yong nel consegnare un rapporto di lavoro governativo alla sessione legislativa annuale.
    Nonostante l'aumento di rischi e incertezze nell'economia globale, nel 2019 la struttura economica del centro finanziario della Cina ha continuato a migliorare, con il valore aggiunto del settore terziario che è andato a rappresentare più del 70 percento del Pil.
    Sono stati creati oltre 589.000 nuovi posti di lavoro e il tasso di disoccupazione registrato è stato del 3,6 percento.
    Il reddito disponibile procapite a Shanghai è cresciuto dell'8,2 percento per i residenti urbani e del 9,3 percento per i residenti rurali, che hanno visto tassi di crescita più elevati dei primi per otto anni consecutivi. La crescita dell'indice dei prezzi al consumo della città è stimata al 2,5 percento.
    La città continua a essere un hub importante per gli investimenti, in cui il numero di nuovi progetti a investimento estero è aumentato del 21,5 percento dall'anno precedente.
    Il valore degli investimenti contrattualizzati e versati è cresciuto rispettivamente del 7,1 e del 10,1 percento. Il numero di nuovi sedi regionali e centri di ricerca e sviluppo di aziende multinazionali è aumentato rispettivamente di 50 e 20 unità.(ANSA-XINHUA)

    Responsabilità editoriale Xinhua.

    Video ANSA