Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina scommette su auto elettriche e intelligenti

Piano del ministero per rafforzare competitività del settore

(ANSA-XINHUA) - PECHINO, 3 DIC - La Cina prevede di incrementare ulteriormente le vendite di veicoli a nuova energia (Nev) e intelligenti connessi (Icv) per stimolare una crescita ecologica nel più grande mercato automobilistico del mondo.
    Secondo una bozza del progetto di sviluppo del ministero dell'Industria e delle Tecnologie dell'Informazione, le vendite di veicoli a nuova energia dovrebbero rappresentare circa il 25% del totale delle vendite di auto nuove entro il 2025. Il ministero punta, inoltre, a rafforzare la competitività del settore, con importanti progressi tecnologici in termini di potenza della batteria, motore di azionamento elettrico, sistema operativo di bordo e altri. Nel piano si prevede che a partire dal 2021, saranno veicoli a nuova energia a circolare nelle zone sperimentali di conservazione ecologica del Paese e nelle aree pubbliche delle regioni incaricate di combattere l'inquinamento atmosferico. Le vendite di veicoli a nuova energia del Paese hanno registrato una crescita a due cifre nei primi 10 mesi del 2019, nonostante la stagnazione del mercato automobilistico. La Cina intende inoltre promuovere i veicoli intelligenti connessi aumentando la quota delle loro vendite complessive di automobili a circa il 30% entro il 2025. Secondo il documento del ministero, i veicoli intelligenti connessi altamente autonomi potrebbero essere impiegati a livello commerciale in determinate regioni e contesti.
    Il progetto è stato elaborato mentre il governo aumenta gli sforzi per stimolare il settore automobilistico, che nel 2018 ha perso il suo slancio e le vendite di auto sono diminuite per la prima volta in oltre due decenni. (ANSA-XINHUA)

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA