Responsabilità editoriale Xinhua.

"Progressi sull'AI frutto del duro lavoro cinese"

Esperti riconoscono conquiste cinesi in intelligenza artificiale

(XINHUA) - LOSANNA, 9 NOV - I ricercatori cinesi stanno compiendo notevoli progressi nella ricerca sull'intelligenza artificiale (AI), grazie al duro lavoro svolto. E' quanto riconosciuto da una serie di esperti cinesi e svizzeri del settore durante la terza "Sino-Swiss Artificial Intelligence & Big Data Conference" tenuta ieri a Losanna, in Svizzera.
    "Oggi, partecipando a qualsiasi importante conferenza sull'intelligenza artificiale, è difficile imbattersi in una ricerca che non presenti almeno un autore cinese", ha sottolineato Boi Faltings, professore ordinario di intelligenza artificiale presso l'Istituto Federale Svizzero di Tecnologia di Losanna e fondatore del Laboratorio per l'Intelligenza Artificiale del medesimo istituto. "In realtà molti articoli scientifici presentano solo autori cinesi".
    Secondo il docente elvetico, dietro i progressi compiuti oggi dalla Cina nel settore non si nasconde soltanto una più numerosa popolazione di studenti e ricercatori in questo campo, ma anche il fatto che questi "lavorano molto duramente".
    "Entrando nei laboratori della Tsinghua University di domenica pomeriggio, si incontrano tante persone", ha aggiunto l'esperto svizzero. "Si lavora sodo in Cina".
    Alla medesima conferenza, Tan Jianrong, membro dell'Accademia cinese di Ingegneria, ha fornito alcune spiegazioni circa le applicazioni e le attività di ricerca e sviluppo compiute in Cina nell'ambito dell'intelligenza artificiale.(SEGUE)

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA