Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina, partito progetto gas naturale liquefatto

Con un investimento totale di 4,6 miliardi di dollari

(XINHUA) - SHIJIAZHUANG, 7 NOV - La costruzione di un grande progetto di gas naturale liquefatto (GNL) e del suo piano di supporto con la realizzazione di un gasdotto, con un investimento totale di 32 miliardi di yuan (circa 4,6 miliardi di dollari), è partita nella Cina settentrionale. Lo ha detto il governo locale. Secondo il governo municipale di Tangshan, il progetto GNL, situato in un parco logistico del porto di Caofeidian a Tangshan, città localizzata nella Provincia settentrionale cinese di Hebei, rappresenta il più grande terminale GNL in costruzione e pianificazione nell'area di Bohai Bay. I lavori di costruzione sono suddivisi in tre fasi. La prima parte dovrebbe essere completata nel 2022 con una capacità di trasmissione annuale di GNL pari a 7 milioni di tonnellate. Il progetto di 176 chilometri di lunghezza del gasdotto inizia a Tangshan e termina a sud-ovest nel Distretto di Baodi della Città di Tianjin. Utilizzando tubi di 1.422 mm di diametro, gli stessi del gasdotto Cina-Russia, il progetto dovrebbe fornire 11,2 miliardi di metri cubi di gas. Il governo cinese ha detto che una volta completato, il progetto non solo soddisferà la crescente domanda di gas naturale e aiuterà il controllo dell'inquinamento atmosferico nella regione di Pechino-Tianjin-Hebei, ma avvantaggerà anche altre Province interne collegandosi con le principali linee di trasmissione del gas. (XINHUA)

    Responsabilità editoriale Xinhua.

    Video ANSA