Responsabilità editoriale Xinhua.

'Il mondo si unisca per tutelare i minori online' (2)

(XINHUA) - WUZHEN, 21 OTT - Secondo un rapporto pubblicato in collaborazione tra il Comitato centrale della Lega della Gioventù Comunista Cinese e il China Internet Network Information Center, al 31 luglio 2018 circa 169 milioni di minorenni, ovvero il 93,7% di tutti i minori cinesi, avevano accesso a Internet in Cina.
    Il sondaggio contenuto nel rapporto ha rivelato che quasi il 16% dei 31.158 giovani intervistati ha dichiarato di aver subito episodi di cyber bullismo o molestie tramite mezzi informatici, mentre oltre il 30% ha affermato di essere stato esposto a contenuti pericolosi online, come scene di violenza, pornografia, gioco d'azzardo o sostanze stupefacenti.
    Zhu Xisheng, segretario generale del China Children & Teenagers Fund, ha sottolineato l'urgente necessità di aumentare la consapevolezza su questi rischi tra i minori, in particolare tra le ragazze.
    Citando un sondaggio condotto in collaborazione tra lo stesso fondo e il gigante tecnologico cinese Tencent, Zhu ha affermato che rispetto ai ragazzi, le ragazze sono più vulnerabili ai contenuti pericolosi online, come la violenza e il sesso, e cadono spesso vittima di reati informatici.
    Tra le altre misure proposte, Zhu ha chiesto di istituire un sistema di valutazione delle informazioni online, per impedire ai minori di accedere a contenuti digitali pericolosi.(SEGUE)

        Responsabilità editoriale Xinhua.

        Video ANSA