Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: tolte barriere a 300 mila case con disabili

Federazione disabili: 'Riflette sviluppo economico e sociale'

(XINHUA) - PECHINO, 11 OTT - Un totale di 304.900 case di persone gravemente disabili sono state ristrutturate in tutta la Cina, eliminando le barriere architettoniche, tra il 2016 e il 2018.
    Lo ha reso noto Lyu Shiming, vice presidente della China Disabled Persons' Federation (CDPF), affermando che "la creazione di un ambiente senza barriere architettoniche riflette il grado di sviluppo economico e sociale raggiunto da un Paese".
    Lyu è intervenuto a Pechino a un forum sull'edilizia senza barriere nell'ambito dell'iniziativa Belt and Road (BRI). Secondo Lyu, la campagna di ristrutturazione ed eliminazione degli ostacoli ha portato benefici a circa 3 milioni di famiglie di disabili in Cina. Lyu ha aggiunto che la CDPF condividerà i suoi regolamenti e le sue politiche in materia e avvierà programmi di cooperazione con Paesi e regioni lungo il Belt e Road per formare professionisti del settore. (XINHUA)

    Responsabilità editoriale Xinhua.

    Video ANSA