Huawei: Pechino,'USA allentino come promesso le restrizioni'

'Ora fatti' su vincoli a vendite compagnie Usa a colosso cinese

(ANSA-XINHUA) - PECHINO, 19 AGO - Un portavoce del ministero degli Esteri cinese oggi ha chiesto agli Stati Uniti di "passare ai fatti" sulla promessa di allentare le restrizioni sulle vendite delle società statunitensi al gigante cinese delle telecomunicazioni Huawei.
    Le osservazioni del portavoce Geng Shuang sono arrivate dopo che il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha ribadito ieri di non volere che gli Stati Uniti facciano affari con la cinese Huawei.
    Geng ha dichiarato che la cooperazione economica e commerciale tra imprese cinesi e statunitensi è reciprocamente vantaggiosa.
    Secondo il portavoce, la parte statunitense ha promesso che avrebbe consentito alle aziende statunitensi di continuare a fornire prodotti a Huawei in occasione dell'incontro tra i capi di stato dei due Paesi al vertice del G20 a Osaka lo scorso giugno, esortando Washington ad adempiere alla sua promessa.
    "Quando e come gli Stati Uniti rispetteranno la propria promessa impatterà sulla reputazione e la credibilità degli Stati Uniti", ha detto Geng durante una conferenza stampa di routine, aggiungendo che "il mondo sta guardando".
    "Speriamo che la parte statunitense passi ai fatti e faccia cessare il divieto e le sanzioni irragionevoli nei confronti di Huawei e di altre aziende cinesi", ha detto il portavoce, esortando gli Stati Uniti a trattare le aziende cinesi in maniera equa, giusta e non discriminatoria.
    Geng ha anche detto che la parte statunitense dovrebbe fare di più a beneficio della crescita stabile della cooperazione economica e commerciale tra Cina e Stati Uniti, piuttosto che danneggiarla.
    Per quando riguarda i negoziati tra Cina e Stati Uniti, il portavoce ha dichiarato che la posizione della Cina è coerente e chiara.
    Geng ha chiesto agli Stati Uniti di lavorare con la Cina per implementare il consenso raggiunto dai due presidenti a Osaka, raggiungere una soluzione mutualmente accettabile tramite il dialogo e la consultazione basata sull'uguaglianza e il mutuo rispetto.
    Secondo Geng, le due parti sono ancora in contatto tra di loro. (ANSA-XINHUA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA