Servizi online per esazione elettronica pedaggi

Automatizzare i pagamenti per 80% dei veicoli cinesi entro 2019

(ANSA-XINHUA) - PECHINO, 18 AGO - La Cina ha avviato oggi alcuni servizi online per accelerare l'installazione di dispositivi elettronici per la riscossione dei pedaggi, al fine di automatizzare i pagamenti per l'80% dei veicoli immatricolati nel Paese entro la fine dell'anno. I conducenti possono richiedere online l'installazione gratuita, vedendosi consegnare direttamente i dispositivi, attivandoli tramite l'app del Consiglio di Stato o il profilo Wechat ufficiale del ministero dei Trasporti cinese. Secondo il ministero, in Cina sono attualmente operativi circa 107 milioni di dispositivi per l'esazione elettronica dei pedaggi, mentre il numero di utenti dovrebbe raggiungere i 180 milioni entro la fine di quest'anno.
    L'anno scorso, solo il 30% dei 240 milioni di veicoli del Paese adottavano sistemi per il pagamento elettronico dei pedaggi. Per incrementare l'adozione di questi dispositivi, la Cina offre anche sconti pari ad almeno il 5% sui pedaggi ai conducenti che utilizzano questi sistemi. Tali provvedimenti si inseriscono in un più ampio piano volto a migliorare l'efficienza dei trasporti su strada e a ridurre i costi logistici. Secondo il ministero, la rapida divulgazione dei sistemi di esazione elettronica dei pedaggi pone anche solide basi per la rimozione di tutti i caselli autostradali ai confini tra le varie province del Paese, un provvedimento previsto entro la fine dell'anno. I dati pubblicati dall'Istituto di ricerca industriale Qianzhan di Shenzhen mostrano come, a partire dal lancio della rete di riscossione elettronica nazionale dei pedaggi, avvenuto nell'ottobre del 2015, fino alla fine del 2018, il servizio di pagamento automatico ha permesso ai conducenti cinesi di risparmiare 52 milioni di ore di traffico e 347.000 tonnellate di carburante proveniente da fonti fossili. (ANSA-XINHUA)

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA