Guardia Costiera cinese pattuglia Pacifico del Nord

Per rafforzare la regolamentazione della pesca

(ANSA-XINHUA) - PECHINO, 18 AGO - La Guardia costiera cinese ha inviato una flottiglia nell'Oceano Pacifico settentrionale per condurvi una missione di pattugliamento tra il 20 luglio e il 15 agosto. Lo hanno rivelato ieri le stesse autorità cinesi.
    La missione mirava a rafforzare la regolamentazione della pesca in alto mare. La flotta, composta da due imbarcazioni, ha percorso un totale di 9.857 miglia marine. La pattuglia ha osservato e registrato per 21 volte le attività dei pescherecci cinesi impegnati nella cattura di calamari. Inoltre, la flotta ha rilevato la presenza di sette navi straniere di servizio pubblico e sei aerei. La missione è stata condotta conformemente alla Convenzione per la conservazione e la gestione delle risorse della pesca d'altura nell'Oceano Pacifico settentrionale, entrata in vigore nel 2015 per regolare meglio le attività dei pescherecci e garantire la tutela a lungo termine e lo sfruttamento sostenibile delle risorse alieutiche nell'area. (ANSA-XINHUA)

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA