A Chang'an, dove si produce uno smartphone su sei al mondo

Lo sviluppo vertiginosa di una piccola città votata all'hi-tech

(ANSA-XINHUA) - GUANGZHOU, 30 LUG - Un telefono cellulare su sei al mondo è realizzato a Chang'an, dove due marchi di smartphone - OPPO e Vivo - si sono classificati tra i primi cinque al mondo in termini di fornitura di smartphone.
    Chang'an Town (da non confondersi con l'antica capitale cinese), con una superficie di meno di 100 chilometri quadrati e circa 600.000 abitanti, ha visto il suo prodotto interno lordo superare i 60 miliardi di yuan (8,71 miliardi di dollari.
    Situata sul Delta del Fiume delle Perle, è città amministrata dalla prefettura metropolitana di Dongguan, nella provincia meridionale del Guangdong, non lontano da Hong Kong e Shenzhen.
    Ora questa città medio-piccola è la sede di più di 1.000 imprese legate alla produzione di smartphone, con oltre 200.000 addetti.
    Chang'an diventa la frontiera dello sviluppo della tecnologia dell'informazione, mano a mano che si approfondiscono la riforma e l'apertura della Cina. E nonostante le crescenti incertezze del mercato globale, Chang'an ha registrato una crescita del 19% circa nel commercio estero nel primo semestre di quest'anno.
    LE STELLE GEMELLE OPPO e Vivo, due marchi cinesi di smartphone, sono nati a Chang'an, rispoettivamente nel 2004 e nel 2009, segnando l'inizio della crescita di quelle che vengono definite "le due stelle gemelle".
    Secondo i dati della società di ricerca internazionale IDC, OPPO e Vivo sono al quinto posto per fornitura di dispositivi mobili e i due marchi detengono il 15% del mercato globale.
    Nel Surface Mount Technology (SMT) Workshop di OPPO, c'è un solo lavoratore allinea di produzione. "La fabbrica intelligente ci rende più efficienti. Con 10 milioni di unità prodotte al mese, ogni collegamento deve correre contro il tempo", dichiara un operaio che ha chiesto di rimanere anonimo.
    La prosperità delle stelle gemelle ha anche guidato lo sviluppo di altre imprese della città. Huamao Electronics Group, che ha iniziato come produttore di gadget hardware, è cresciuto fino a diventare un produttore di 6 milioni di parti del telaio centrale per cellulari ogni mese, con un fatturato che quest'anno dovrebbe raggiungere i 2,7 miliardi di yuan.
    RICERCA E SVILUPPO Con quasi 20.000 domande di brevetto e 10.000 brevetti concessi ogni anno, Chang'an si è trasformata in una base innovativa di produzione intelligente. Nella prima metà di quest'anno, Chang'an ha raggiunto una crescita annua di oltre il 10% nella produzione manifatturiera ad alta tecnologia.
    "I prodotti che abbiamo esportato in passato erano giocattoli, computer desktop, stampanti e calcolatrici. Ora questi prodotti sono stati sostituiti da telefoni cellulari e altri componenti di fascia alta. Più del 90% delle importazioni ed esportazioni - dichiara Dai Haoping, viceresponsabile della città di Chang'an - coinvolgono terminali intelligenti". Dal 2016, OPPO ha aumentato gli sforzi per promuovere la ricerca e lo sviluppo, con investimenti che quest'anno hanno raggiunto i 10 miliardi di yuan.
    "Quando il centro sarà operativo, assumerà il ruolo strategico di leader dello sviluppo tecnologico di OPPO". Lo afferma Zhu Gaoling, vicepresidente di OPPO. Oltre a Chang'an, il gigante della telefonia mobile ha anche creato centri di ricerca e sviluppo a Shenzhen, Shanghai e Pechino in Cina, Yokohama in Giappone, così come nella Silicon Valley negli Stati Uniti. Secondo Zhu: "I nostri centri di ricerca e sviluppo saranno ovunque si trovi il talento".
    L'ALBA DELL'ERA DEL 5G All'inizio di giugno, la Cina ha concesso licenze in 5G per uso commerciale, inaugurando una nuova era dell'industria delle telecomunicazioni nel Paese. L'intero settore sta cogliendo nuove opportunità offerte dalla nuova rete. China Mobile, uno dei principali operatori di telecomunicazioni cinesi, ha affermato che i suoi servizi in 5G saranno disponibili in più di 40 città entro la fine di settembre, gli utenti potranno usufruire del servizio senza cambiare le loro schede e numeri.
    OPPO ha lanciato il suo primo smartphone in 5G, il Reno 5G, sul mercato inglese a fine maggio, in collaborazione con l'operatore di rete britannico EE. "Supportato dalla rete commerciale in 5G di EE, il Reno 5G offrirà ai consumatori un'esperienza senza precedenti nei giochi cloud, realtà aumentata, e realtà virtuale" dichiara Derek Sun, direttore marketing globale di OPPO.
    Chang'an è all'avanguardia anche in questa nuova tecnologia, assumendo un ruolo guida nella costruzione di 57 siti fisici in 5G. A Chang'an saranno costruite anche altre 100 macro stazioni base in 5G. Finora, la rete in 5G ha coperto le principali imprese di produzione intelligente della città, sostenendo i test di ricerca e sviluppo. "L'intero settore si sta preparando, con i nuovi prodotti in 5G che dovrebbero entrare nella fase di sviluppo alla fine di quest'anno e la fase di produzione di massa l'anno prossimo", spiega Quan Fei, supervisore delle forniture di Huamao Electronics Group. "Stiamo dando il benvenuto ad un'altra epoca d'oro". (ANSA-XINHUA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA