Dalla Cina una maxi fresa per l'alta velocità Milano-Verona

Il macchinario ha un diametro di 10 metri, pesa 1.800 tonnellate

(ANSA-XINHUA) - ZHENGZHOU, 24 GIU - Un'azienda cinese esporterà in Italia un macchinario per il traforo delle gallerie TBM (Tunnel Boring Machine), che sarà utilizzato per i lavori della linea ferroviaria ad alta velocità tra Milano e Verona. Lo ha reso noto la società China Railway Engineering Equipment Group Co. Ltd. (CREG), che ha annunciato l'uscita della macchina destinata all'esportazione dalla propria linea di produzione.
    Il TBM è stato completato sabato 22 giugno nello stabilimento di Zhengzhou, capoluogo della provincia di Henan, in Cina centrale: ha diametro di 10,03 metri e una lunghezza complessiva di 155 metri, per un peso di 1.800 tonnellate.
    Secondo Franco Lombardi, presidente della joint venture italiana Cepav Due, il committente del progetto ferroviario ha scelto proprio la CREG, tra i diversi offerenti nella gara per l'acquisto del TBM, poiché l'azienda cinese si è rivelata disposta a fornire soluzioni personalizzate.
    Zhang Zhiguo, vice direttore generale dell'azienda cinese, ha fatto sapere che l'esportazione in Italia di questo macchinario ha segnato l'ingresso della CREG nel mercato europeo. Secondo il dirigente, l'operazione rappresenta una pietra miliare per le attività di esportazione dell'impresa.
    L'azienda cinese ha partecipato a progetti ferroviari urbani e per l'acqua potabile in 19 diversi Paesi e regioni del mondo, tra cui Malesia, Singapore, Algeria ed Emirati Arabi Uniti.
    (ANSA-XINHUA)

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA