Cina: 100 taxi senza conducente entro fine anno a Changsha

Grazie alla collaborazione fra autorità locali e Baidu

(ANSA-XINHUA) - CHANGSHA (CINA), 5 APR - A partire dalla fine del 2019 taxi senza conducente circoleranno per le strade di Changsha, nella Cina centrale, grazie alla cooperazione tra le autorità cittadine ed il gigante del settore dell'intelligenza artificiale Baidu. "Ci assicureremo che i primi cento taxi senza conducente inizino ad operare a Changsha entro la fine di quest'anno", ha detto Zhu Jian, vice capo del Partito Comunista di Changsha.
    Baidu e due aziende locali hanno avviato lunedì una joint venture per aiutare a promuovere il progetto, dopo la firma, avvenuta a ottobre, di un accordo strategico volto a trasformare Changsha in una città modello per la guida autonoma.
    Il capoluogo della provincia dello Hunan ha assunto un ruolo guida nello sviluppo dei veicoli connessi intelligenti (Icv), realizzando un'area per testarli ed una catena industriale di produzione piuttosto solida.
    Negli ultimi anni, Baidu ha compiuto grandi investimenti nell'ambito dei veicoli a guida autonoma, lanciando una piattaforma denominata Apollo 2017 per coordinare gli sforzi di tutti i settori nello sviluppo di questo comparto, a cui sono state concesse più di 50 licenze per la sperimentazione di veicoli su strada in città come Pechino, Tianjin, Chongqing, Changsha e Baoding.
    Secondo l'amministratore delegato di Baidu, Robin Li, lo sviluppo dei veicoli connessi intelligenti prevede tre fasi: un'infrastruttura connessa, tecnologia per il parcheggio autonomo e la guida senza conducente.(ANSA-XINHUA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
        TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

        Video ANSA