Hong Kong: Tiffany nel mirino

Foto modella cinese scatena polemiche, griffe blocca campagna

(ANSA) - PECHINO, 8 OTT - Tiffany & Co finisce nel mirino dei netizen cinesi, accusata di simpatizzare per le proteste di Hong Kong e in fine costretta a bloccare la campagna promozionale al centro delle polemiche. Il caso è nato da una foto postata su Twitter in cui la modella cinese Sun Feifei indossa un anello della maison di New York alla mano destra mentre si copre l'occhio destro. Quanto basta per ricordare il caso della dimostrante ferita a un occhio nelle proteste dell'ex colonia (di recente l'incidente si è ripetuto con una giornalista indonesiana) e diventata il simbolo della brutalità della polizia. Su Weibo, social media in mandarino, è esplosa la rabbia contro Tiffany e a poco è valsa la spiegazione della società secondo cui l'immagine, "priva di messaggi politici di qualsiasi genere", è parte di una campagna promozionale avviata prima dell'avvio delle proteste. I giudizi pesanti hanno costretto Tiffany a bloccare la campagna e a rimuovere il tweet.
    La griffe ha una catena di 35 negozi in Cina

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA