Hong Kong, eliminati post-it libertarie

Iniziativa depotato pro-Pechino Junius Ho contro 'Lennon Walls'

(ANSA) - PECHINO, 21 SET - Molti distretti di Hong Kong hanno visto la rimozione dei messaggi sui "Lennon Walls", graffiti libertari ispirati alle canzoni dei Beatles, come parte della "campagna di pulizia" promossa dagli attivisti pro-Pechino.
    Nel mirino, prima che nel pomeriggio partissero le proteste pro-democrazia, sono finiti più di cento muri ispirati a quello apparso a Praga nei primi anni '80, ricoperto dai testi delle canzoni dei Beatles e dai messaggi contro il regime comunista.
    Migliaia di post-it colorati a favore delle manifestazioni che da oltre tre mesi scuotono Hong Kong con le rivendicazione dei diritti e le denunce dell'ingerenza di Pechino nelle vicende della città sono stati rimossi. L'iniziativa porta l'impronta del 'falco' Junius Ho, un deputato pro-Pechino. Ho è tra i principali bersagli dei manifestanti, a maggior ragione dopo essere stati da lui apostrofati "cockroaches", scarafaggi.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA