Taiwan: non andate a Hong Kong

Situazione 'grave' dopo l'arresto di un uomo d'affari a agosto

(ANSA) - ROMA, 12 SET - Il partito al potere a Taiwan ha invitato i propri cittadini a non andare a Hong Kong o nella Cina continentale, affermando che la situazione è "grave", dopo che un uomo d'affari taiwanese è stato arrestato in seguito a una visita nella città da mesi alle prese con la protesta. Lo riferisce la Cnn.
    Lee Meng-chu, 43 anni, è scomparso dopo aver attraversato il confine tra Hong Kong e la città cinese di Shenzhen il 19 agosto. La sparizione è stata segnalata da un amico che avrebbe dovuto incontrarlo due giorni dopo e secondo il quale Lee aveva partecipato a una protesta a Hong Kong poco prima di attraversare il confine.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA