Afghanistan, 'esercito uccide civili'

Secondo un rapporto Onu, nel primo trimestre 2019

(ANSA) - KABUL, 24 APR - Nei primi tre mesi di quest'anno le forze afgane e internazionali hanno ucciso nel Paese un maggior numero di civili rispetto a quelli uccisi dai talebani e da altri combattenti: è quanto emerge da un rapporto dell'Onu pubblicato oggi.
    Il rapporto, della Missione di assistenza dell'Onu in Afghanistan, indica che nel periodo 1 gennaio-31 marzo sono stati uccisi 581 civili, di cui 305 da parte delle forze afgane e Nato. Quasi la metà del totale sono morti in raid aerei, mentre gran parte dei restanti durante operazioni contro gli insorti.
    Si tratta della prima volta negli ultimi anni che il numero dei morti fra i civili attribuito alle forze governative e ai loro alleati supera quello causato dai loro nemici.
    Secondo alcuni osservatori questo trend riflette il fatto che i civili muoiono non solo in attentati kamikaze e attacchi degli insorti, ma anche nel fuoco incrociato fra le forze afgane-Nato ed i militanti.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
      TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

      Video ANSA