Sisma Filippine, grida dalle macerie

Governatrice provincia, difficili i soccorsi, manca corrente

(ANSA) - ROMA, 22 APR - Sotto le macerie di una palazzina e di un centro commerciale crollati per il terremoto di magnitudo 6.3 che ha colpito le Filippine, ci sono ancora persone vive, intrappolate: "I soccorritori ci dicono che si sente gente gridare, che implora di essere salvata", ha dichiarato la governatrice della provincia di Pampanga, a nord-ovest di Manila, Lilia Pineda. I morti accertati finora sono otto. Calata la notte, i soccorsi continuano, ma il lavoro è difficile perché manca la corrente elettrica e si cerca un generatore per poter entrare fra le macerie.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
      TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

      Video ANSA