Corea Nord: parata senza super missili

A Pyongyang per 70 anni fondazione Stato con un milione persone. Kim e inviato Xi Jinping insieme a saluto d'onore

Pochi missili a corta gittata, nessuno a medio/lungo raggio o intercontinentali, cioè capaci di raggiungere gli Usa: la Corea del Nord ha celebrato a Pyongyang i 70 anni della sua fondazione con una grande ma "sobria" parata militare, nell'ambito della mobilitazione generale di circa un milione di persone. Nel mezzo dello stallo negoziale con gli Usa sulla denuclearizzazione, la presenza dei missili avrebbe gettato altre ombre, secondo gli osservatori, sulla reale volontà del leader Kim Jong-un di trattare con gli Usa.
    Kim non ha tenuto il discorso di commemorazione ufficiale durante la parata, che è stato invece fatto da Kim Yong-nam, il presidente del Presidium dell'Assemblea nazionale del popolo e capo del protocollo, agendo come capo di Stato de facto.
    E il legame tra Corea del Nord e Cina è stato pienamente ristabilito: in aggiunta ai tre incontri avuti in pochi mesi da Kim Jong-un con il presidente Xi Jinping, c'è stato il saluto d'onore congiunto riservato dal leader a Li Zhanshu.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA