Yemen: bimbi intrappolati sotto le bombe

Save the Children chiede con urgenza un cessate-il-fuoco

Nella capitale yemenita Sanaa e in altri distretti del paese i bambini non hanno accesso agli aiuti e rischiano di essere feriti o uccisi negli intensi combattimenti che hanno luogo in strada o durante gli attacchi aerei. La denuncia è di Save the Children, che chiede con urgenza un cessate il fuoco per consentire alle organizzazioni che portano aiuti di supporto ai bambini che hanno bisogno di cibo e medicinali.
    L'escalation di violenza avvenuta negli ultimi giorni tra le milizie houthi e le forze leali all'ex presidente Ali Abdullah Saleh (prima alleati), combinata agli attacchi aerei della coalizione saudita, ha impedito - sottolinea l'ong - l'accesso degli yemeniti a rifornimenti di base come cibo, medicine e acqua e ha intrappolato gli operatori umanitari, impedendo loro di muoversi.
    I bambini rischiano di essere feriti da schegge, proiettili vaganti o esplosioni, a causa del pesante uso di armi ed esplosivi in aree abitate.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA