Trump a Pechino: 'Rapporti sempre più forti con la Cina'

Presidente cinese ribadisce proposito denuclearizzazione penisola

Correggere i rapporti commerciali è un passo prioritario nei rapporti tra Usa e Cina: lo ha detto nelle dichiarazioni congiunte con l'omologo cinese Xi Jinping il presidente Usa Donald Trump, che però, prima di decollare da pechino alla volta del Vietnam, ha twittato: "Il mio obiettivo nei mesi e negli anni a venire è quello di costruire relazioni ancora più forti
tra Stati Uniti e Cina".

Cina e Usa hanno annunciato la firma di accordi per oltre 250 miliardi di dollari, secondo la stima resa nota durante la cerimonia tenuta nella Grande sala del popolo con Xi e Trump. Nella dichiarazione comune fatta subito dopo, Trump ha detto che "bisogna risolvere le distorsioni". Il tycoon ha ribadito che le relazioni commerciali sono "ingiuste e sbilanciate su un solo lato", ma di "non accusare" Pechino. Un trend, invece, permesso dalle amministrazioni americane prec: così  Donald Trump all'omologo cinese Xi Jinping Il tycoon ha riassunto la discussione avuta con Xi nella riunione ristretta. Sulla crisi nordcoreana "dobbiamo agire velocemente", ha affermato Trump.

Sulla Corea del Nord il presidente americano, aprendo il bilaterale allargato alle delegazioni, ha detto al collega cinese: "Credo davvero che ci sia una soluzione, come lo credi tu". La Cina ribadisce il proposito di voler lavorare "alla denuclearizzazione" della penisola coreana: le sanzioni Onu e il dialogo, ha detto il presidente cinese nelle dichiarazioni congiunte, "sono le chiavi per risolvere" il problema del nucleare dei missili balistici di Pyongyang.


Avverrà probabilmente domani l'incontro tra Putin e Trump a margine del summit Apec in Vietnam: lo riferisce il consigliere del presidente russo, Iuri Ushakov, citato dall'agenzia Interfax.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA