Filippine:Marawi,13 seguaci Isis uccisi

In scontri nella notte nella citta' liberata due giorni fa

MARAWI (FILIPPINE) - Un leader malese dell'Isis e' probabilmente tra i 13 combattenti dello Stato islamico uccisi durante la notte in scontri a Marawi, citta' nel sud delle Filippine che solo due giorni fa e' stata liberata dai militanti islamici legati all'Isis che vi erano asserragliati da quasi cinque mesi, secondo quanto annunciato dal presidente filippino Rodrigo Duterte. Il generale Restituto Padilla ha detto che si attende il recupero del corpo per la conferma. Ha aggiunto che due ostaggi, una madre e la sua giovane figlia sono state liberate dopo il blitz.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA