Vecchietti giocano a bridge, arrestati

In Thailandia 32 europei finiti in una retata per gioco d'azzardo

 Un gruppo di 32 anziani occidentali che giocavano a bridge, provenienti in particolare dalla Gran Bretagna e da altri Paesi del nord Europa, sono stati arrestati per gioco d'azzardo nella località costiera thailandese di Pattaya, famosa per essere una delle capitali del vizio nel Paese. Lo ha scritto oggi il quotidiano online Pattaya One.
    Gli agenti, dietro una soffiata, hanno fatto irruzione ieri pomeriggio al piano superiore di un ristorante della città, cogliendo "in flagrante" diversi membri di un club del bridge attivo da anni e sequestrando computer, mazzi di carte e registri dei punteggi. Gli arrestati - tra cui un'olandese di 84 anni - sono stati rilasciati solo alle tre di notte, dopo 12 ore di detenzione, dietro il pagamento di una cauzione di 5 mila baht (125 euro), nonostante il gioco non comportasse lo scambio di denaro. Nei mesi scorsi premier Prayuth Chan-ocha, a capo della giunta militare al potere da quasi due anni, ha lanciato una campagna in grande stile contro i casinò illegali nel Paese.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA