Isis: raid Usa su 'forziere' con gli stipendi dei miliziani

Attaccco ha causato anche la morte di cinque-sette civili

Un bersaglio inusuale per i raid aerei americani che, stando a quanto riferisce la Cnn citando fonti ufficiali anonime, hanno bombardato il centro di Mosul in Iraq colpendo un edificio che conteneva enormi quantita' di contante che faceva capo all'Isis e che, a quanto emerge, serviva per pagare i miliziani e finanziare le operazioni. Le fonti Usa non specificano la quantita' di denaro presente nell'edificio colpito ne' il tipo di valuta, ma fa sapere che potrebbe trattarsi di "milioni".

L'attacco ha causato la morte di cinque-sette civili, secondo i primi dati del comando Usa, che aveva messo in conto il rischio che rimanessero uccise sino a 50 civili. Lo riferisce la Cnn. L'obiettivo, selezionato dopo un lungo lavoro di intelligence, si trova infatti in una zona abitata. Il raid e' stato sferrato all'alba, per ridurre i cosiddetti "effetti collaterali". La coalizione anti Isis ha aumentato i target finanziari, come i convogli che trasportano il petrolio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA