India: Corte Suprema vieta corrida tori

La tradizionale corsa era stata ripristinata di recente

Accogliendo un ricorso delle associazione di difesa degli animali, la Corte Suprema indiana ha vietato oggi il 'Jallikattu', la ''corrida indiana', che si tiene nel mese di gennaio nello Stato meridionale del Tamil Nadu e che di recente era stata ripristinata dal governo di New Delhi. La decisione di legalizzare la tradizionale corsa di tori era stata fortemente criticata dagli animalisti. La pratica, che ha delle radici secolari e che si tiene a Pongal (festività legata al periodo del raccolto), ha come protagonista un toro che, secondo la tradizione, porta tra le corna un pacchetto di soldi. I partecipanti alla corsa devono cercare di prendere il prezioso premio usando pugni, calci, bastonate con legni chiodati e anche accoltellamenti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA