Hong Kong: libraio anti-Pechino,sto bene

Lee Bo scrive lettera, moglie ritira denuncia

Uno dei cinque librai di Hong Kong legati ad una libreria specializzata in pubblicazioni critiche e scomparsi di recente, Lee Bo, ha scritto una lettera dicendo che sta bene: la polizia non ha reso noto se l'uomo sia stato localizzato o meno, ma la moglie ha ritirato la sua denuncia. La lettera è circolata sui media in lingua cinese in Taiwan e Hong Kong: nella missiva l'uomo dice di essere andato in Cina di sua spontanea volontà per collaborare a un'indagine.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA