Indonesia, aereo contro una montagna: nessun superstite

A Papua. 54 le persone a bordo. Soccorritori: completamente distrutto

I soccorritori sono riusciti a raggiungere il luogo dello schianto dell'aereo indonesiano scomparso due giorni fa con 54 persone a bordo e non ci sono sopravvissuti, rende noto un funzionario locale. Recuperata la scatola nera. Al momento sono 53 i corpi recuperati, mentre il velivolo è andato completamente distrutto.

 "L'aereo è andato completamente distrutto e tutti i corpi bruciati; sono difficili da identificare", afferma il capo dell'Agenzia nazionale di ricerca e soccorso Henry Bambang Soelistyo. "Non vi è alcuna possibilità che ci siano sopravvissuti, aggiunge. Finora 38 corpi sono stati recuperati.

L'aereo indonesiano trasportava oltre 400 mila euro in contanti destinati a famiglie povere come aiuti contro il rincaro del carburante. Lo ha raccontato ieri un funzionario postale indonesiano. Quattro funzionari stavano viaggiando con quattro borse di denaro proveniente da fondi statali per un totale di 430 mila euro, ha raccontato il responsabile dell'ufficio postale di Jayapura, la capitale della remota provincia orientale di Papua, dove è avvenuto lo schianto dell'ATR 42-300 della compagnia Trigana contro una montagna. Tutti i passeggeri a bordo erano indonesiani. Alcuni mesi fa, il presidente Joko Widodo ha tagliato parte dei sussidi al carburante che tradizionalmente mantenevano i prezzi sotto quelli di mercato. La mossa ha portato a diverse proteste sul territorio nazionale.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA