Venezuela: Maduro ammonisce Trump

'Dopo il golpe imperialista in Bolivia, pronti a combattere'

(ANSA) - CARACAS, 12 NOV - Il presidente venezuelano Nicolás Maduro ha avvertito oggi il collega Donald Trump di essere pronto a combattere dopo il "colpo di Stato" di cui, ha assicurato, è stato vittima Evo Morales in Bolivia con la complicità "dell'imperialismo nordamericano".
    Il capo dello Stato venezuelano ha affermato che ora Trump dice che "presto sarà la volta del Venezuela e del Nicaragua. Allerta popolo, andiamo a combattere!", ha esclamato, proseguendo: "Volete lo scontro? Andremo a questo scontro per la pace, la Patria, la sovranità e per la rivoluzione bolivariana del Venezuela". Ed ha aggiunto: "La vittoria ci appartiene e lo dimostreremo nelle strade con la nostra unione civico-militare".
    Maduro si è detto certo che "Trump ha dato l'ordine di rovesciare l'indigeno", assicurando che a Morales "hanno mostrato un fucile per costringerlo a firmare la lettera di dimissioni", mentre "l'Organizzazione degli Stati americani non ha detto una parola sulle irregolarità di Morales, ma gli ha dato una pugnalata alle spalle".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA