Ecuador, annunciata fine delle proteste

Dopo accordo su ritiro del decreto sui carburanti che le scatenò

    "Con questo accordo le mobilitazioni in tutto l'Ecuador sono terminate e insieme ci impegniamo a ripristinare la pace nel Paese": così recita il comunicato congiunto finale del presidente ecuadoriano, Lenin Moreno, e dei leader della protesta indigena, che in 12 giorni ha lasciato sul terreno sette morti, una volta raggiunto l'accordo.
    Moreno, ha annunciato stanotte di aver deciso di annullare il decreto esecutivo 883, che stipulava l'eliminazione totale dei sussidi al carburante, come chiesto dalla Confederazione delle nazionalità indigene dell'Ecuador (Conaie).
    Secondo il quotidiano statale El Telegrafo, sarà creata una commissione a cui parteciperanno rappresentanti del governo e dei gruppi sociali con l'obiettivo di concordare interventi in materia di politica economica.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA