Venezuela: esodo Brasile per partorire

In cerca di assistenza sanitaria migliore in tempi di crisi

(ANSA) - ROMA, 17 MAG - Le mamme venezuelane in fuga nei paesi vicini per partorire, in cerca di una migliore assistenza sanitaria. E' una delle tante facce che descrivono la cronica crisi economica in Venezuela, secondo quanto emerge da un reportage video della Bbc, in vista delle elezioni di domenica. Ottocento venezuelani ogni giorno attraversano il confine per entrare in Brasile. Boa Vista ospita circa 50mila venezuelani, ormai il 15% della popolazione. Yerilin e Richard, in particolare, hanno lasciato il loro paese quando la donna era incinta di otto mesi, e adesso sono accampati in una tenda in un campo profughi allestito dall'Onu nello stato di Roraima. In Venezuela la situazione era diventata "terribile, a volte facevamo soltanto un pasto al giorno", racconta Yerilin, aggiungendo di essere stata "anemica proprio per una cattiva alimentazione". In Brasile, la giovane è riuscita a partorire in tranquillità, ma i servizi sanitari di Roraima negli ultimi tre anni hanno visto lievitare le richieste di assistenza del 3500%.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA