Lula candidato Nobel, ma rischia carcere

Proposta di Perez Esquiviel sostenuta da parlamento Mercosul

(ANSA) - SAN PAOLO, 13 MAR - L'ex presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva e' stato candidato per il Nobel per la Pace dall'attivista per i diritti umani argentino Adolfo Perez Esquiviel, vincitore del prestigioso riconoscimento nel 1980, ma rischia di finire in prigione "prima di Pasqua", secondo quanto temono i dirigenti del suo partito. La candidatura al Nobel per la Pace di Lula, per la sua lotta contro la fame e la povertà, è stata sostenuta anche dal parlamento del Mercosul. "E' sempre gratificante quando le persone ricordano e compiono un gesto di solidarietà, ma sinceramente non so se merito il Nobel per la Pace", ha detto Lula, che è stato condannato a 12 anni e un mese di reclusione lo scorso 24 gennaio dalla Corte di appello di Porto Alegre per corruzione. Nonostante la condanna, Lula è sempre in testa nei sondaggi in vista delle presidenziali del prossimo ottobre con un ampio margine di vantaggio rispetto al secondo classificato, l'ex ufficiale dei parà di estrema destra Jair Bolsonaro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA