Brasile: trasporti più cari, proteste

Centinaia di manifestanti, scontri in una stazione del metrò

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - Centinaia di brasiliani hanno protestato oggi contro l'aumento delle tariffe del trasporto pubblico a San Paolo, in una manifestazione terminata con alcuni incidenti che hanno coinvolto cittadini e polizia. La protesta è stata indetta dal movimento Passe Livre per denunciare l'aumento del 5,26% della tariffa della rete di trasporto pubblico (autobus, metropolitana e treno), che è salita da 3,80 real a 4 real (1,24 dollari). Per gli organizzatori, l'aumento danneggia soprattutto le classi sociali più povere. "I brasiliani con un salario minimo investiranno il 20% del loro denaro per pagare la tariffa giornaliera dell'autobus", ha detto Francisco Bueno, 21 anni, membro del movimento Passe Livre. La protesta, che ha visto un importante dispiegamento di forze di polizia, è stata pacifica fino a quando un gruppo di manifestanti ha invaso la stazione Brás della metro, con conseguente intervento degli agenti che hanno lanciato gas lacrimogeni contro i cittadini.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA