Nicaragua: comunali, stravince Ortega

Opposizione denuncia astensione all'80% e irregolarità

(ANSA) - ROMA, 6 NOV - Nelle elezioni comunali tenutesi in Nicaragua stravince il sandinismo governativo del partito dell'attuale presidente Daniel Ortega ma è polemica, con l'opposizione che denuncia irregolarità e un'astensione pari all'80%. Lo riportano media locali.
    Secondo i risultati ufficiali, in Nicaragua il partito al governo Fronte Sandinista di Liberazione Nazionale (Fsln) ha conquistato almeno 140 dei 153 municipi nelle elezioni comunali di domenica compresa la capitale Managua. Lo rende noto W Radio, citando l'agenzia Efe.
    In una conferenza stampa il presidente del Consiglio supremo elettorale Roberto Rivas ha dichiarato che, con uno scrutinio del 75,88% dei seggi elettorali, i sandinisti dell'attuale presidente Daniel Ortega hanno incassato un vantaggio in 15 province e due regioni autonome dei Caraibi, compresa la capitale del Paese. Secondo i dati ufficiali provvisori, il partito sandinista al governo avrebbe ottenuto il 73,65% dei voti (1.082.134 su un totale di 1.467.109 voti).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA