Cile accede ad archivi Colonia Dignidad

Secondo ministro Esteri serviranno ad indagare su abusi

(ANSA) - SANTIAGO DEL CILE, 26 APR - Il ministro cileno degli Esteri, Heraldo Munoz, ha detto che "apprezza molto" il fatto che le autorità tedesche abbiano reso accessibili in anticipo i documenti sulla Colonia Dignidad, il famigerato insediamento tedesco nel paese latinoamericano. "Siamo sicuri che queste informazioni contribuiranno a chiarire le circostanze dei molti crimini" avvenuti nella Colonia Dignidad, ricordando che in quel luogo "ci sono state torture, abusi di minorenni e sparizioni di persone", ha sottolineato Munoz. Fondata negli anni '60 da un ex caporale delle SS, Paul Shaefer, l'insediamento - nella località rurale di Parral, circa 300 km a sud di Santiago - è vissuto per anni ai margini della legge.
    Durante la dittatura militare (1973-90), Colonia Dignidad servì come campo di allenamento per gli agenti della Dina, la temuta polizia politica di Pinochet. Dopo il ritorno della democrazia, Shaefer è stato denunciato per abusi sessuali commessi su minorenni e condannato a 33 anni, nel 2010 è morto dietro le sbarre.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA