Amnesty, Giordania viola diritti umani

Amman criticata anche per 12.000 siriani bloccati a frontiera

Amnesty International ha criticato oggi in un rapporto la Giordania per quelle che giudica violazioni dei diritti umani, compreso il mancato accesso dei rifugiati siriani alle cure mediche, il maltrattamento di detenuti e la repressione della libertà di stampa. Amman, si sottolinea tra l'altro nel rapporto, "ha negato l'ingresso ad oltre 12.000 rifugiati dalla Siria, che sono rimasti bloccati in difficili condizioni in un'area desertica sul versante giordano della frontiera con la Siria". Per quanto riguarda la libertà di espressione, Amnesty lamenta che i giornalisti siano spesso arrestati e processati per la pubblicazione di commenti critici verso le autorità. "Le autorità - afferma l'organizzazione - hanno ristretto i diritti alla libertà di espressione, associazione e raduno usando leggi che criminalizzano le proteste e altre forme di espressione pacifiche. Decine di giornalisti e attivisti sono stati arrestati".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA