Nyt, 200 mercenari russi in Libia

'Usano proiettili che non escono dal corpo, come in Ucraina est'

(ANSA) - WASHINGTON, 5 NOV - Il Cremlino preme l'acceleratore nella crisi libica al fianco del generale Khalifa Haftar: nelle ultime sei settimane sono stati inviati circa 200 mercenari russi, tra cui cecchini esperti, appartenenti al gruppo Wagner di Yevgheni Prigozhin, lo 'chef di Putin' incriminato dagli Usa per le interferenze nelle presidenziali e sanzionato per la guerra nell'Ucraina orientale. Lo scrive il New York Times.
    Inconfondibile la firma: l'uso di proiettili che non escono dal corpo, come nell'Ucraina orientale.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA