Mozambico: ciclone, allarme istruzione

Oltre 305 mila bambini senza scuole, danneggiate o distrutte

 Il ciclone Idai ha lasciato oltre 305 mila bambini del Mozambico senza scuole, danneggiate o distrutte dalla tempesta. A lanciare l'allarme istruzione è l'Unicef, sollecitando l'intervento della comunità internazionale.
    Oltre 3.400 aule sono fuori uso nelle regioni colpite dal ciclone, fra cui 2.713 solo nell'area di Sofala, alcune di queste utilizzate come rifugi d'emergenza per i bambini e le famiglie sfollati per la calamità. L'Unicef - afferma in una nota - "invita i partner umanitari a continuare a lavorare insieme per attuare soluzioni - come stabilire centri di apprendimento temporanei - per riportare i bambini a scuola più velocemente possibile. Qualsiasi interruzione prolungata nell'accesso all'apprendimento potrebbe avere conseguenze devastanti sui bambini sia nel breve che nel lungo periodo. L'istruzione è essenziale per aiutare i bambini a ritornare a un senso di normalità dopo un evento traumatico, come un forte ciclone, e per il loro sviluppo e prospettive a lungo termine".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA