Sudan: sit-in resiste a dispersione

Davanti al quartier generale dell'esercito, senza scontri

(ANSA) - IL CAIRO, 15 APR - C'è stato un debole tentativo di disperdere il sit-in che da sabato 6 aprile a Khartum assedia il quartier generale delle forze armate sudanesi ma è stato respinto dai manifestanti senza che ci fossero vittime.
    E' quanto emerge da messaggi postati su Facebook dall'Associazione dei professionisti sudanesi (Spa), uno dei principali organizzatori della protesta che ha portato al colpo di Stato militare con cui giovedì scorso è stato deposto il trentennale autocrate Omar al-Bashir.
    Facendo temere possibile un bagno di sangue, in prima mattina la Spa aveva lanciato un appello a convergere sul luogo del raduno permanente, cui anche di notte partecipano migliaia di persone, perché "c'è un tentativo di disperdere il sit-in".
    Nel pomeriggio l'associazione ha spiegato che militari, attraverso altoparlanti, stavano annunciando un presunto accordo per sciogliere il sit-in e bloccare le strade intorno al quartier generale. Il raduno "continua", ha comunque annunciato la Spa.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA