Libia: Giro, entro il mese ong italiane

Nei centri di detenzione per aiutare i profughi

(ANSA) - FIRENZE, 7 NOV - Ong italiane nei centri di detenzione dei rifugiati in Libia "entro questo mese": lo ha detto oggi a Firenze, a margine del meeting internazionale dei sindaci in corso a Palazzo vecchio il viceministro degli Esteri Mario Giro. Su questo fronte, ha proseguito il viceministro, "siamo a buon punto: è stato presentato il bando di 2 milioni con cui le ong italiane ora potranno concorrere ad entrare il prima possibile nei primi centri". L'obiettivo, sottolinea Giro, "è di aiutare questi profughi, perché noi non li vogliamo abbandonare.
    E poi, punto due, vogliamo superare questi centri di detenzione.
    In attesa che l'Unhcr riesca a negoziare con le autorità libiche una grande operazione di cui si sente assolutamente il bisogno, intanto ho voluto che le ong italiane potessero esserci, in questi centri di detenzione, per aiutarli a salvarsi dall'inferno e tentare di superare i centri", ha concluso.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA