Centrafrica: voto pacifico presidenziali

Nessun incidente seggi. Speranza stabilità dopo 3 anni violenze

(ANSA-AP) - BANGUI, 14 FEB - Nella Repubblica Centrafricana oggi si è votato, dopo una serie di rinvii, per il ballottaggio delle elezioni presidenziali e il voto si è svolto senza violenze. Gli sfidanti sono due ex premier, entrambi cristiani, Georges Dologuele e Faustin Archange Touadera. Circa duemila caschi blu dell'Onu hanno presidiato le strade della capitale Bangui e altri ottomila sono stati dispiegati nel resto del Paese per assicurare una consultazione senza violenze, ed in effetti non si sono registrati incidenti. Dal marzo 2013 il Paese è stato devastato da sanguinosi scontri tra musulmani e cristiani che hanno portato più di un milione di persone ad abbandonare le loro case, rifugiandosi in altre aree della stessa Repubblica Centrafricana o fuggendo nei Paesi confinanti.
    L'elezione regolare di un presidente dovrebbe riportare una certa stabilità, dopo una presidenza ad interim durata circa 2 anni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA