Scomparsa statua donna nuda a Tripoli

Di epoca italiana, a portarla via integralisti islamici

Una statua di bronzo che rappresenta una donna nuda con una gazzella è sparita delle notte fra il 2 e il 3 novembre dal lungomare di Tripoli, capitale della Libia in mano alle milizie islamiche. La scultura "La bella e la gazzella", risalente alla dominazione italiana, era posta al centro di una fontana ed era considerata uno dei simboli della città. Testimoni hanno riferito che la statua è stata portata via da un gruppo sconosciuto perché la donna nuda viola i principi religiosi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA