Spianata Moschee,polizia disperde fedeli

Media, utilizzati gas lacrimogeni e proiettili di gomma

 Torna la tensione sulla Spianata della Moschee di Gerusalemme. Al termine delle preghiere del mattino nella moschea al-Aqsa, ha riferito la polizia israeliana, centinaia di fedeli islamici hanno organizzato una marcia, hanno scandito slogan nazionalistici ed hanno infranto l'ordine pubblico. Di conseguenza, ha aggiunto la polizia, gli agenti hanno avuto ordine di "disperdere i facinorosi" ed hanno ripristinato l'ordine. Da parte sua la agenzia palestinese Maan riferisce che decine di fedeli sono stati intossicati da gas lacrimogeni o contusi da proiettili di gomma. Altri hanno lamentato di essere stati percossi da agenti dotati di manganelli. La manifestazione odierna è stata indetta da forze islamiche "in difesa della moschea al-Aqsa" ed in protesta contro le visite sempre più frequenti di ebrei osservanti in quella Spianata, dove un tempo sorgeva il Tempio di Gerusalemme. Uno degli slogan dei dimostranti, secondo alcune testimonianze, era: "Ebrei, attenti, l'esercito di al-Aqsa sta tornando".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie