Caruana: in migliaia in piazza a Malta

Per chiedere dimissioni premier. Muscat, me ne andrò dopo il 12/1

    Diverse migliaia di manifestanti sono scesi in piazza oggi a La Valletta, a Malta, chiedendo le dimissioni immediate del premier Joseph Muscat per garantire che giustizia sia fatta sull'omicidio della giornalista Daphne Caruana Galizia. Lo scrive il Times of Malta.
    In corteo, guidato dai familiari della giornalista uccisa, lungo Republic Street, la principale strada del La Valletta, i manifestanti hanno esposto cartelli con le scritte 'Giustizia' e hanno scandito slogan, come 'mafia', 'assassini', 'fuori adesso', 'Daphne vive'. Con un messaggio chiaro, quello di non identificare l'intero Paese con il suo attuale premier.
    La manifestazione è stata organizzata da alcuni gruppi della società civile.
    In serata il premier maltese Joseph Muscat ha annunciato la sua intenzione di dimettersi a gennaio, prendendo atto delle crescenti pressioni dell'opinione pubblica dopo l'omicidio della giornalista Daphne Caruana Galizia. "E' quello di cui ha bisogno il Paese in questo momento", ha detto in un discorso televisivo. Muscat ha spiegato che lascerà quando il partito laburista sceglierà un nuovo leader, in un processo che si avvierà il 12 gennaio. 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA