Trump conferma: 'Al Baghdadi è morto, si è fatto esplodere'

'E' fuggito in un vicolo piangendo e urlando. ha ucciso tre figli che erano con lui' dice il presidente americano. I test confermano l'identità del capo dell'Isis

Redazione ANSA

LE PAROLE DI TRUMP DALLA CASA BIANCA

 

Il leader dell'Isis Abu Nakr al Baghdadi è stato ucciso nel corso di un raid americano in Siria. Lo annuncia il presidente Usa Donald Trump dalla Diplomatic Reception Room della Casa Bianca con il vicepresidente Mike Pence e altri massimi responsabili della sua amministrazione."E' morto dopo essere fuggito in un vicolo cieco, piangendo e urlando. Al Baghdadi si è fatto saltare in aria e ha ucciso tre dei suoi figli che erano con lui' annuncia Trump. Donald Trump ha detto di aver "visto in diretta" il blitz contro Abu Bakr al Baghdadi nella Situation Room della Casa Bianca. Il raid è durato circa due ore "E' stato come guardare un film", ha aggiunto. Nel blitz sono stati usati 8 elicotteri 'Molte persone sono morte ma tra le nostre truppe non è morto nessuno" ha detto il presidente americano aggiungendo che un cane delle forze americane è rimasto ferito.

Il leader dell'Isis Abu Bakr al-Baghdadi "era un uomo malato e depravato, violento ed è morto come un codardo, come un cane, correndo e piangendo". Lo afferma Donald Trump aggiungendo che "ora il mondo è un posto più sicuro".  "Questo raid è stato impeccabile ed è stato reso possibile grazie all'aiuto della Russia, Siria, Turchia e Iraq e anche dei curdi siriani. Tutti ci hanno dato informazioni utili, soprattutto i curdi. E la Turchia era a conoscenza dell'operazione"."Il leader dell'Isis Abu Bakr al Baghdadi è stato in fuga per anni ma sotto la mia direzione abbiamo distrutto il suo Califfato. Continueremo a perseguire i terroristi. I terroristi non devono mai dormire tranquilli perché devono sapere che noi siamo qui per catturarli e ucciderli. Non possono sfuggire al loro destino né al giudizio finale di Dio".

Gli Usa hanno lanciato un raid nel nord della Siria contro il leader dell'Isis Abu Bakr al-Baghdadi che si sarebbe ucciso. Verifiche sono in corso ma fonti del Pentagono fanno sapere che il terrorista, sorpreso all'interno di un compound mentre era in compagnia di alcuni familiari, si sarebbe fatto saltare in aria azionando un giubbotto esplosivo che portava addosso. Per questo motivo solo la prova del Dna potrà dare la certezza della sue morte. La detonazione avrebbe ucciso anche due delle mogli di al Baghdadi che erano accanto a lui. Chi è al Baghdadi, il califfo dalle sette vite. L'operazione, top secret, approvata da Trump una settimana fa, sarebbe scattata ieri. Il ministero della difesa turco fa sapere, tramite l'agenzia di stampa Anadolu, che "la Turchia ha scambiato informazioni e si è coordinata con gli Stati Uniti prima dell'operazione americana per uccidere il capo dell'Isis nel nord della Siria". Anche i curdo-siriani plaudono al raid. "Un'operazione storica e di successo grazie a un lavoro congiunto di intelligence con gli Stati Uniti d'America". Lo scrive su Twitter il generale Mazloum Abdi, il leader militare dei curdo-siriani, riuniti nella sigla delle Forze democratiche siriane, senza tuttavia parlare del raid contro il capo dell'Isis Abu Bakr al Baghdadi. Il 24 ottobre Abdi aveva avuto una conversazione telefonica con Donald Trump che lo aveva poi elogiato in un tweet: "Ha apprezzato quello che abbiamo fatto, e apprezzo quello che i curdi hanno fatto". 

Il leader dell'Isis Abu Bakr al Baghdadi era arrivato nel luogo in cui è avvenuto il raid americano 48 ore prima dell'operazione. Lo sostiene un alto funzionario turco secondo quanto riportato da Sky news. Anche una moglie delle sue mogli si sarebbe fatta esplodere, insieme a lui durante l'operazione del commando americano per ucciderlo. I due avrebbero fatto detonare giubbotti esplosivi che avevano indosso. Lo riferisce un alto funzionario della sicurezza irachena all'Ap, aggiungendo che altri leader dello Stato islamico sono stati uccisi nel raid. 

Morte Al-Baghdadi, le immagini del leader dell'Isis nella moschea di Mosul nel 2014

 

 

 1)Breaking: Reports that #ISIS leader #Baghdadi killed in a #US op in #Idlib, #Syria. No official confirmation yet. ISIS silent on the matter thus far. Tho various reports in the past claimed his death, this claim def carries more weight. pic.twitter.com/7gCW9Su8EQ

 


Abu Hassan al-Muhajir, portavoce dell'Isis e braccio destro di Abu Bakr al-Baghdadi, è stato ucciso nel nord della Siria. Lo hanno reso noto fonti delle Forze democratiche siriane, a prevalenza curda. In precedenza il loro comandante, Mazloum Abdi, aveva riferito su Twitter che "Al-Muhajir, braccio destro di al Baghdadi e portavoce dell'Isis era stato preso di mira nel villaggio di Ain al-Baydah, vicino a Jarablus, in un'operazione coordinata tra l'intelligence delle Forze democratiche siriane e le forze armate. americane".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA