Brexit: Irlanda, con Gb resta distanza

'Accordo non ancora vicino'. Intanto Barclay va da Barnier

L'Irlanda accoglie positivamente gli ultimissimi segnali giunti dal governo britannico di Boris Johnson sulla volontà di un'intesa con l'Ue sulla Brexit, ma avverte che per ora le distanze restano. "La musica è cambiata", ha detto oggi il vicepremier di Dublino, Simon Coveney, alla Bbc, parlando di un "mood migliorato" non senza aggiungere tuttavia come "un accordo non sia al momento ancora vicino".
    "Il gap" di partenza è "ampio", ha puntualizzato del resto Coveney, e vi sono "problemi seri" da risolvere: in particolare su temi come il backstop, la clausola vincolante di salvaguardia post Brexit del confine senza barriere fra Irlanda del Nord e Irlanda che Londra considera inaccettabile e vorrebbe sostituire con soluzioni alternative. Soluzioni che nelle parole di Coveney non sono ancora arrivate in forma esaustiva al tavolo negoziale.
    Oggi è intanto in calendario a Bruxelles un incontro fra il negoziatore europeo Michel Barnier e il ministro britannico per la Brexit, Stephen Barclay.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA