Petrolio:Cina condanna attacchi a Aramco

'Le parti rilevanti evitino escalation delle tensioni regionali'

(ANSA) - PECHINO, 17 SET - La Cina condanna gli attacchi di sabato coi droni ai danni di Saudi Aramco che hanno fatto volare i prezzi del petrolio al ritmo più forte da decenni.
    Correggendo il linguaggio del giorno prima, la portavoce del ministero degli Esteri Hua Chunying ha affermato che "la Cina condanna gli attacchi agli impianti dell'Arabia Saudita e si oppone a ogni attacco contro i civili e le strutture civili", senza tuttavia individuare responsabilità. Hua, in conferenza stampa, ha ripetuto l'invito "alle parti rilevanti a evitare le azioni che portino a un'esclalation delle tensioni regionali".
    Pechino ha strette relazioni economico-diplomatiche ed energetiche con Arabia Saudita e Iran. Riad è primo fornitore di greggio della Cina: il re Salman ha visitato Pechino nel 2017 e quest'anno è stata la volta del principe ereditario Mohammed bin Salman. Il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif è stato a Pechino ad agosto per incontrare la controparte Wang Yi.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA