• Russia-Ucraina: arrivati aerei detenuti. Trump: 'Passo gigante verso la pace'

Russia-Ucraina: arrivati aerei detenuti. Trump: 'Passo gigante verso la pace'

Scambio di prigionieri tra Mosca e Kiev

Gli aerei con a bordo le persone liberate nello scambio di prigionieri tra Russia e Ucraina sono atterrati rispettivamente a Kiev e a Mosca. Lo riportano i media russi e ucraini. Su ciascun aereo dovrebbero esserci circa 35 persone appena scarcerate. Tra i prigionieri liberati dai russi il regista ucraino Oleg Sentsov e i 24 marinai ucraini catturati l'anno scorso dopo uno scontro al largo della Crimea. 

"Forse un primo passo da gigante verso la pace": così Donald Trump su Twitter benedice lo scambio di prigionieri tra Russia e Ucraina.

"Un'ottima notizia", scrive il presidente americano che si congratula con entrambe i Paesi.

"Siamo lieti che i marinai ucraini catturati dalla Russia a novembre siano finalmente tornati a casa, così come Oleg Sentsov. E' un passo nella giusta direzione". Così la portavoce della Nato, Oana Lungescu. "La Nato continua a chiedere alla Russia di adempiere a tutti i suoi obblighi previsti dagli accordi di Minsk, incluso il rilascio di tutti i prigionieri - precisa la nota -. Allo stesso tempo, rimane importante stabilire la verità e la responsabilità per l'abbattimento del volo MH17 in linea con la risoluzione Onu".

"La Farnesina si congratula per la liberazione di prigionieri tra l'Ucraina e la Russia. E' un passo per ricostruire la fiducia e rilanciare i negoziati bilaterali. Incoraggiamo entrambe le parti a continuare a lavorare insieme in buona fede e con la prospettiva di una graduale applicazione degli accordi di Minsk". Lo riferisce la Farnesina su Twitter a proposito dello scambio di prigionieri tra Kiev e Mosca avvenuto oggi.

Lo scambio di prigionieri tra la Russia e l'Ucraina è un "segnale di speranza". Lo ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel, in un comunicato pubblicato su Twitter dal suo portavoce. "Vale la pena continuare a lavorare per attuare gli accordi di Minsk. Il governo tedesco è pronto a farlo", prosegue la nota. Merkel si dice inoltre "felice per i marinai ucraini e Oleg Sentsov che possono finalmente tornare a casa".

Lo scambio di prigionieri avvenuto stamattina tra Mosca e Kiev "testimonia la volontà della Russia e dell'Ucraina di riannodare il dialogo". Lo ha detto il ministro degli Esteri francese, Jean-Yves Le Drian, in un comunicato. Questo gesto, ha aggiunto il capo del Quai d'Orsay, "contribuirà a ristabilire un'atmosfera di fiducia tra le parti nel quadro dei negoziati in formato Normandia" auspicando che questo possa far sperare alle popolazioni di vedere una fine "a un conflitto che dura da cinque anni e che continua a fare, ogni mese, decine di vittime". "La Francia, al fianco della Germania, sosterrà gli sforzi delle parti in vista di ottenere nuovi risultati concreti nelle prossime settimane", ha poi concluso annunciando che il conflitto in Ucraina sarà all'ordine del giorno del Consiglio di cooperazione franco-russa lunedì a Mosca.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA