Separatisti catalani con scorta in Aula

4 eletti alla Camera e 1 al Senato, poi di nuovo in carcere

(ANSA) - ROMA, 20 MAG - Cinque imputati al processo contro i separatisti catalani, in carcere in attesa del giudizio della Corte suprema per il tentativo di secessione del primo ottobre del 2017, hanno fatto oggi il loro ingresso al Parlamento, dove sono stati eletti, sotto scorta e sottoposti a severe misure di sicurezza. Lo riferiscono i media spagnoli, precisando che Oriol Junqueras, eletto nella lista di Erc, Jordi Sànchez, Joseph Rull e Jordi Turull di Uniti per la Catalogna si sono accreditati questa mattina alla Camera dei deputati e Raul Romeva al Senato.
    Sono stati poi tutti ricondotti in carcere.
    I cinque sono usciti dal carcere di prima mattina e condotti nelle rispettive sedi a bordo di auto della polizia prive di insegne, entrando per ingressi secondari per evitare i cronisti, in ottemperanza alle autorizzazioni concesse dal Tribunale: i parlamentari hanno potuto accreditarsi alle assemblee, ma senza approfittare dell'occasione per fare dichiarazioni o avere contatti con i rispettivi gruppi parlamentari.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA