Trump, sì sovranità Israele Alture Golan. Condanna di Siria e Mosca

La firma degli Usa con Netanyahu alla Casa Bianca

Torna la tensione a Gaza. L'esercito israeliano ha fatto sapere di aver deciso l'invio di altre truppe al confine: due battaglioni di terra e tank dopo il lancio di un missile, che ha colpito una casa in Israele ferendo 7 persone. E' stato richiamato anche un piccolo contingente di intelligence per Iron Dome, il sistema di difesa antimissili. "Il tiro - ha detto il portavoce - è stato compiuto da Hamas, da una delle rampe di lancio del gruppo. Consideriamo Hamas responsabile di tutto quello che succede a Gaza".

Intanto il presidente americano Donald Trump, alla presenza del premier israeliano Benyamin Netanyahu, ha firmato alla Casa Bianca la dichiarazione con cui gli Stati Uniti riconoscono la sovranità e il controllo di Israele sulle Alture del Golan. "Israele ha il diritto di difendersi": lo ha detto Donald Trump incontrando alla Casa Bianca Benyamin Netanyahu.

Il presidente americano ha parlato di minacce provenienti dall'Iran e da Hezbollah, sottolineando come "ogni futuro trattato di pace non potra' che tenere conto di queste minacce".

Donald Trump e' il miglior amico che Israele abbia mai avuto e ha mantenuto tutte le promesse che ha fatto: lo ha detto il premier israeliano Benyamin Netanyahu parlando alla Casa Bianca, definendo il riconoscimento Usa della sovranita' israeliana sulle Alture del Golan un'altra "storica decisione".

Gli Stati Uniti sono ora il principale nemico degli arabi: lo afferma il governo siriano a commento della decisione del presidente americano Donald Trump di riconoscere la sovranità israeliana delle Alture siriane del Golan occupate da Israele nel 1967. In un comunicato del ministero degli esteri siriano, diffuso dall'agenzia governativa Sana, si ribadisce che le recenti dichiarazioni di Trump sul Golan costituiscono una "flagrante violazione del diritto internazionale".

La Russia condanna la decisione degli Usa di riconoscere la sovranità israeliana sulle alture del Golan. Il capo della diplomazia russa Serghiei Lavrov, in una conversazione telefonica con il segretario di Stato Usa Michael Pompeo, ha sottolineato che "l'intenzione americana di riconoscere la sovranità di Israele sulle Alture del Golan è una flagrante violazione del diritto internazionale che ostacola il processo di pace in Siria e peggiora la situazione in Medio Oriente". Lo riporta il ministero degli Esteri russo.

 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
        TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

        Video ANSA