Strage in Louisiana: 5 morti. Arrerstato un 21enne

Avrebbe ucciso i genitori, la sua ragazza e due suoi familiari

La polizia ha arrestato in Lousiana il ragazzo di 21 anni, Dakota Theriot, accusato di aver ucciso cinque persone tra cui i genitori. Il fermo dopo una caccia all'uomo durata oltre 24 ore. Gli investigatori hanno anche scoperto che il ragazzo era fidanzato con un'altra delle vittime, uccisa insieme al padre e a un fratello. Theriot aveva vissuto nella casa della fidanzata per alcune settimane e - secondo le prime ricostruzioni - gli era stato detto di andare via e di non tornare più. Sono sopravvissuti nell'abitazione due bimbi di 7 anni e di un anno e la madre della ragazza uccisa.   

Dopo aver sparato, il ragazzo aveva fatto perdere le sue tracce. La polizia lo ha subito definito "armato e pericoloso", avrebbe ucciso i genitori, Keith ed Elizabeth Theriot, ad Ascension Parish, poi si sarebbe spostato in una vicina contea, a Livingston Parish, dove avrebbe ucciso Billy Ernest, 43 anni e le sue due figlie, Tanner di 17 anni, e Summer di 20. Due bambini hanno assistito a quest'ultimo eccidio, fuggendo e riparandosi a casa dei vicini.
    Il giovane, secondo quanto riferito da alcuni familiari, aveva una relazione con Summer, la figlia maggiore, e si era da poco trasferito a casa della famiglia di questa, nonostante diversi membri non lo avessero in simpatia. Sul suo profilo Facebook c'erano frasi che esprimevano un disagio relazionale, ma non minacce esplicite.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA